nascondi informazionimostra informazioni

Sostituzione ossatura

In questa fase si è proceduto a rimuovere le prime 8 ordinate complete di bagli e madieri da prua fino alla paratia anticollisione.

  • Fase
    4
  • Inizio lavori
    gennaio 2018
  • Area d'intervento
  • Fornitore
    Cantieri Navali Cilentani

Dalla paratia anticollisione alla SAM sono state asportate una ordinata si ed una no per un totale di 9 ordinate complete di bagli e madieri. Si è quindi proceduto alla ricostruzione degli anelli baglio-ordinate-madiere sulle sagome originali utilizzando un piano metallico su cui saldare i riscontri; le nuove ordinate sono state realizzate in acciaio Inox 304 utilizzando piattine di mm6x100 a cui sono state saldate piattine mm6x60 per realizzare la parte di angolare a contatto con il fasciame.

Si è provveduto a rimuovere il piastrone di ferro che sovrapposto alla chiglia in legno per tutta la sua lunghezza, e ad essa fissata mediante in perni che attraversano chiglia e controchiglia, rappresenta il punto di collegamento tra bagli e chiglia. Per poterla posizionare si è reso necessario fare delle aperture nei vecchi bagli ancora in opera.

In questa fase si è anche provveduto alla rimozione di buona parte del fasciame dell’opera morta; esso risultava talmente rovinato da non offrire nessuna resistenza al taglio con la motosega. Si è proceduto anche alla rimozione del bompresso e delle strutture accessorie ad esso collegate. A questo punto ci siamo accorti che il dritto di prua risultava interessato da importanti fenomeni di marcescenza tali da determinarne la sua asportazione fino a legname sano. Si è proceduto alla fedele ricostruzione in un unico pezzo di quercia ed al suo successivo rimontaggio.

CONCLUSIONI:
si è in attesa di una foratrice idonea ad effettuare, sulle ordinate, gli innumerevoli fori necessari al passaggio dei perni che manterranno il fasciame. Tutte le sovrastrutture già smontate sono conservate e verranno recuperate e verniciate con flatting. Una volta sostituite tutte le ordinate della metà prodiera dello scafo si procederà alla rimozione della tuga e dell’apparato motore per sostituire le ordinate rimanenti